Presidenza della Repubblica

per scrivere al Presidente e cercare nel sito

lunedì 25 maggio 2015
 

menu principale

menu sezione del Presidente

i media in evidenza

Il tour virtuale della mostra

Per i ragazzi

I video

Le notizie della prima pagina

LA VISITA IN SERBIA

Il Presidente Mattarella

Mattarella: "Il futuro di Belgrado è l'Europa. Italia e Serbia sono in primo luogo popoli amici e su quest’amicizia potranno contare per costruire insieme il proprio futuro"

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in visita ufficiale nella Repubblica di Serbia, è stato accolto al suo arrivo a Palazzo Serbia dal Presidente della Repubblica, Tomislav Nikolic. Dopo l'esecuzione degli Inni nazionali e gli Onori militari i due Capi di Stato si sono intrattenuti a colloquio, allargato poi alle delegazioni ufficiali, al termine del quale hanno rilasciato dichiarazioni alla stampa (video). La visita ufficiale è proseguita con l'incontro con il Primo Ministro, Aleksandar Vucic. Nel pomeriggio il Presidente Mattarella si è recato all'Assemblea Nazionale. Accolto dal Presidente Maja Gojkovic, il Capo dello Stato ha pronunciato un discorso di fronte all'Assemblea Nazionale riunita in sessione plenaria (testo) (video).

continua

100° ANNIVERSARIO DELLA GRANDE GUERRA

Il Presidente Mattarella sul monte san Michele

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel 100° anniversario dell'ingresso dell'Italia nella Grande Guerra, ha reso omaggio ai caduti visitando il museo della Grande Guerra e le trincee scavate dai soldati sul monte San Michele del Carso. Accompagnato dal Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il Capo dello Stato è intervenuto alla cerimonia celebrativa che si è aperta con un minuto di silenzio in memoria dei caduti della Grande Guerra. Al saluto del Sindaco di Sagrado, Elisabetta Pian, ha fatto seguito la benedizione dell'Ordinario Militare per l'Italia, Mons. Santo Marcianò. La celebrazione si è conclusa con l'intervento del Ministro Pinotti e del Presidente Mattarella.Il Capo dello Stato è stato accolto dal coro degli Alpini e dai bambini della scuola media di Sagrado. Il Presidente della Repubblica, prima di recarsi sul Monte San Michele, aveva deposto una corona d'alloro sulla Tomba del Milite Ignoto all'Altare della Patria.

continua

XXIII ANNIVERSARIO STRAGI CAPACI E VIA D'AMELIO

Il Presidente Mattarella

"Palermo chiama Italia" è il titolo della manifestazione che si è svolta nell'Aula Bunker del carcere dell'Ucciardone di Palermo alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Presidente del Senato Pietro Grasso per ricordare il XXIII anniversario delle stragi di Capaci e Via D'Amelio.

continua

FESTA DELLA REPUBBLICA

Riccardo Muti

In occasione della Festa della Repubblica, il maestro Riccardo Muti ha accettato l'invito del Capo dello Stato a tenere un concerto il 1° giugno, nel Salone dei Corazzieri al Quirinale, alla presenza del Corpo diplomatico accreditato presso lo Stato Italiano. Il maestro Muti dirigerà l'Orchestra Giovanile "Luigi Cherubini" . Il concerto, che sarà trasmesso in diretta dalla Rai alle ore 17.00, prevede musiche di Verdi, Bellini e Rossini. Il programma della Festa della Repubblica proseguirà con il ricevimento nei giardini del Quirinale, durante il quale il Presidente della Repubblica incontrerà, oltre alle alte cariche istituzionali e gli Ambasciatori esteri, esponenti della cultura, dell'economia e della società civile.

continua

L'EVENTO

Il Presidente Mattarella consegna la Coppa Italia

"Venendo qui allo stadio per quella che sono certo sarà una serata di sport autentico pensavo - e penso - ai tanti italiani che seguono il calcio e chiedono che sia vissuto come uno sport e che sia praticato con correttezza assoluta, in campo e sugli spalti". Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, prima di assistere allo stadio Olimpico alla finale della Coppa Italia 2015 tra Lazio e Juventus. "Riguardo tutti questi comportamenti fraudolenti, imbrogli e inganni occorre - ha aggiunto il Capo dello Stato - procedere rapidamente con severità. Il divario tra questi fenomeni che vengono denunciati e che periodicamente affiorano e la passione con cui tanta gente segue il calcio fa indignare davvero. Per questo serve severità e rapidità. Occorre fare di tutto perché il calcio sia vissuto costantemente in maniera autentica".

continua

Le evidenze, l'agenda e i dossier

L' agenda

Accrediti Stampa

26 maggio

Visita Ufficiale in Montenegro

28 - 29 maggio

Visita a Londra

2 giugno

ore 9.15 - Altare della Patria - Deposizione di una corona d'alloro in occasione della Festa della Repubblica;

ore 10.00 - Fori Imperiali - Rivista Militare in occasione della Festa della Repubblica;

pomeriggio - Quirinale - Apertura al pubblico dei Giardini del Palazzo del Quirinale per la Festa della Repubblica

I social media

I dispositivi mobili

Presidenza della Repubblica
www.quirinale.it