Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

COMUNICATO

Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione del 90° anniversario della scomparsa di Piero Gobetti

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«La lezione di Piero Gobetti, a 90 anni dalla sua scomparsa, propone valori di intensa attualità.
Intellettuale intransigente, forte personalità di impronta liberale, attento interprete dell'evoluzione in atto nell'Italia del suo tempo, Gobetti seppe fare dell'indipendenza critica la chiave di un'esperienza  non incasellabile, destinata ad incidere profondamente nella coscienza democratica del Paese durante la lotta al fascismo e nell'immediato dopoguerra.
Protagonista di una stagione di dialogo e rinnovamento culturale, a partire da Torino, nella sua breve esistenza, stroncata, a Parigi, dopo le aggressioni fasciste subite, denunciò le insufficienze della vita nazionale che avevano impedito all'Italia di maturare una piena coscienza di libertà, proponendo la sua visione dello Stato moderno come Stato capace di conciliare libertà e cittadini.
Le sue preoccupazioni per la mancanza di una classe dirigente come classe politica, per la mancanza di una vita economica moderna e, infine, la mancanza di una coscienza e di un diretto esercizio della libertà da parte dei cittadini, sono moniti che devono accompagnarci in modo permanente.
Annunciando la decisione di trasferire la sua attività editoriale a Parigi, per le persecuzioni subite dalla dittatura, scriveva: "Bisogna amare l'Italia con orgoglio europeo e l'austera passione dell'esule in patria". Alla sua memoria rendiamo omaggio.»

Roma, 15 febbraio 2016

elementi correlati

condividi

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi tramite Email