Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

COMUNICATO

Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione del 60° anniversario della morte di Ezio Vanoni

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 60° anniversario della morte di Ezio Vanoni ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«Figura di primo piano nella costruzione della Repubblica e nella ricostruzione italiana dopo la Seconda guerra mondiale, Ezio Vanoni seppe dare un impulso profondo allo studio della disciplina tributaria italiana, applicando all'azione di governo, riflessioni maturate nell'ambito della redazione del Codice di Camaldoli alla quale aveva collaborato.
Giustizia sociale e democrazia economica passarono, nell'opera dello statista valtellinese, attraverso un'incisiva iniziativa di equità fiscale diretta a riequilibrare, anzitutto, il contributo derivante all'erario dal gettito delle imposte dirette, in applicazione dell'art. 53 della Costituzione.
Dall'adesione in gioventù al Partito Socialista di Matteotti, si avvicinò successivamente alle posizioni del movimento cattolico democratico, portandovi il suo contributo di studioso.
Autore, nel 1954, del Piano decennale per l'economia italiana (noto, più tardi, come Piano Vanoni), avviò il primo tentativo sistematico diretto ad affrontare la disoccupazione strutturale nel nostro Paese, attraverso una mobilitazione di risorse che coinvolgesse sia il bilancio dello Stato - invitando a distinguere con evidenza le spese di conservazione dell'apparato statale da quelle di stimolo alla struttura economica e sociale del Paese - sia il campo privato. Un'esperienza su cui si fonda, ancora oggi, la capacità di progredire della Repubblica».

Roma, 16 febbraio 2016

elementi correlati

condividi

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi tramite Email