Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

COMUNICATO

Celebrazione della "Giornata Internazionale della Donna"

C o m u n i c a t o

E' stata celebrata al Palazzo del Quirinale la Giornata Internazionale della Donna dedicata quest'anno alle giovani donne, sul tema "Avanti ragazze", come augurio per il futuro, perchè l'Italia possa sempre più valorizzare il contributo femminile nel mondo del lavoro, nella cultura, e in generale nella società.
La cerimonia, condotta dalla giornalista Monica Maggioni, è stata aperta da un filmato di Rai Educational cui ha fatto seguito la testimonianza di Lucia Ghebreghiorges, rappresentante della Rete G2 - Seconde Generazioni, sulle giovani donne di origine immigrata. La lettura da parte dell'attrice Silvia Francese di una lettera a Paolo Borsellino scritta da Rita Atria, testimone di lotta contro la mafia, e la contemporanea proiezione di frammenti del documentario "La paura e il coraggio", realizzato dall'Istituto Magistrale Statale "Regina Margherita" di Torino, sono state alla base di una intervista a due studentesse dello stesso Istituto. La conduttrice ha anche intervistato le insignite OMRI e gli Alfieri della Repubblica. Una testimonianza video è arrivata dalle tenniste Sara Errani e Roberta Vinci.
Nel corso della cerimonia hanno preso la parola il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità, Elsa Fornero, e il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Francesco Profumo.
Il Capo dello Stato ha quindi consegnato una targa agli studenti del "Regina Margherita" per l'opera su Rita Atria.
Sei onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana sono state assegnate a:
Maria Giovanna Dainotti (Cavaliere) - Per i suoi studi sul possibile utilizzo delle esplorazioni di raggi gamma per indagare sulle origini dell'universo.
Elena Fortunati (Cavaliere) - Per le sue ricerche su un possibile sviluppo di supporti biodegradabili per applicazioni biomediche e imballaggi alimentari.
Maria Cristina Pernice (cavaliere) - Per la sua attività di insegnamento nelle carceri, positivo esempio di impegno civico.
Chiara Scipioni (Cavaliere) - Per l'impegno e la dedizione con cui pratica assistenza legale a donne vittime di violenze, maltrattamenti e sfruttamento.
Alessandra Sigillo (Cavaliere) - Per il fruttuoso ausilio, attraverso l'educazione musicale, all'integrazione di studenti che vivono in situazioni socialmente svantaggiate.
Loredana Tarraran (Cavaliere) - Perché fornisce un felice esempio di giovane ricercatirice dedicata al tema dell'ambiente e dell'economia sostenibile.
Sono stati consegnati anche due attestati d'onore di Alfieri della Repubblica ad Alessandra Deriu, per i traguardi raggiunti nel gioco del calcio, attività sportiva tradizionalmente maschile, e a Erica Piccotti, per gli eccezionali risultati in campo musicale ottenuti già in giovanissima età.
Terminata la consegna dei riconoscimenti il Presidente Napolitano ha pronunciato il suo discorso.
La manifestazione si è conclusa con l'esecuzione, da parte delle musiciste d'archi dell'Orchestra Nazionale dei Consevatori, dirette dal Maestro Laura Simionato, di un Concerto per archi - Preludio di Nino Rota e dell'Inno Nazionale.
Erano presenti il Vice Presidente del Senato, Emma Bonino, il Vice Presidente della Camera dei Deputati, Rosy Bindi, il Vice Presidente del Parlamento Europeo, Roberta Angelilli, il Giudice costituzionale, Marta Cartabia, i Ministri dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, della Giustizia, Paola Severino, della Cooperazione internazionale e l'Integrazione, Andrea Riccardi, rappresentanti delle istituzioni, della politica, della cultura e della società civile.
A margine della cerimonia il Capo dello Stato ha consegnato una targa ricordo al Presidente dell'Associazione Nazionale Volontarie Telefono Rosa, Maria Gabriella Carnieri Moscatelli per il XXV° anniversario dell'Associazione.
In precedenza il Ministro Profumo e il Segretario generale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra, hanno consegnato le pergamene e le medaglie ai vincitori del concorso nazionale promosso dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca: "Donne per le donne - Il futuro che vorrei".


Roma, 8 marzo 2013