Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

COMUNICATO

Messaggio del Presidente Napolitano a Stefano Sylos Labini

C o m u n i c a t o

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, impossibilitato a partecipare all'incontro indetto presso la Casa editrice Laterza in ricordo di Paolo Sylos Labini, per la coincidenza della visita di Stato del Presidente della Repubblica Socialista del Vietnam, ha inviato al figlio Stefano la seguente lettera:

"Sono annunciate numerose, significative testimonianze, fondate su illuminanti riferimenti a testi tra i più importanti e rappresentativi dell'opera di Paolo. Da quei testi, e dai commenti che ne saranno offerti da persone che hanno ben conosciuto e seguito l'evoluzione del pensiero scientifico e dell'impegno civile del nostro grande, compianto comune amico, risulteranno certamente la ricchezza dei suoi contributi, la persistente validità delle sue più acute e originali analisi, e dunque la necessità di un recupero e di un approfondimento, oggi, di quel che ha rappresentato una così singolare e forte personalità della cultura e della vita pubblica italiana.

Per quel che mi riguarda in termini più strettamente personali, desidero ricordare il punto di partenza del nostro rapporto di collaborazione ed amicizia, che fu rappresentato dagli incontri che ebbi con lui a cavallo tra gli anni '50 e '60 per iniziative in Sicilia e nel Mezzogiorno, quando Paolo insegnava a Catania. E desidero ricordare - di molti anni più tardi - il momento emblematico della reazione di Paolo a un passo che feci, ricevendolo da Presidente della Camera dei Deputati per invitarlo ad accettare la designazione - da parte mia e del Presidente Spadolini - a componente del Consiglio di Amministrazione della RAI. Reazione di sorpresa quasi, di cordiale ringraziamento e di rifiuto : a conferma del disinteresse, della ritrosia e del rigore che caratterizzavano l'uomo".

Roma, 10 dicembre 2009

elementi correlati