Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  pagina iniziale /  Attivitą  /  Alto Patronato del Capo dello Stato

LE ADESIONI PRESIDENZIALI

Le adesioni Presidenziali

Premessa

Le adesioni presidenziali, atti che rientrano nella piena discrezionalità del Capo dello Stato, esprimono l’ideale partecipazione del Presidente della Repubblica a iniziative ritenute particolarmente meritevoli.

L’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il messaggio del Presidente della Repubblica e i premi di rappresentanza costituiscono le forme con le quali il Capo dello Stato manifesta il suo personale apprezzamento rispetto ad eventi di rilevante interesse istituzionale, culturale, sociale.

Di norma, non viene concessa più di una adesione per anno solare a iniziative promosse da un medesimo richiedente.
I riconoscimenti in esame possono essere concessi anche d’ufficio, a prescindere da una esplicita richiesta degli interessanti.

In via generale, non sono concesse adesioni presidenziali ad iniziative che:

  • abbiano un ambito di diffusione prevalentemente locale;
  • manifestino, anche indirettamente, carattere lucrativo;
  • siano ancora in fase progettuale o ideativa;
  • siano inserite nell’ambito di una rassegna già insignita di un’adesione presidenziale; rientrino nella ordinaria attività di istituti di istruzione, stagioni teatrali ordinarie, seminari estivi, corsi di perfezionamento (soprattutto se, a qualsiasi titolo, a carattere oneroso);
  • abbiano natura esclusivamente religiosa.

Non rientrano nei casi sopracitati le iniziative che, pur di carattere prevalentemente locale, presentino profili di rilevanza istituzionale.

Tali riconoscimenti possono essere concessi d’ufficio ogniqualvolta se ne ravvisi l’opportunità, a prescindere da una esplicita richiesta degli interessati.

L’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

L’Alto Patronato consiste in un riconoscimento formale di natura protocollare, espressione di prerogative direttamente connesse alla figura istituzionale del Presidente della Repubblica. Esso è un atto autonomo e discrezionale, non necessita di controfirma ministeriale e contro la negata concessione non è esperibile alcun rimedio amministrativo. L’Alto Patronato esprime l’adesione formale del Capo dello Stato a iniziative ritenute particolarmente significative per il carattere istituzionale, l’ambito di diffusione non prevalentemente locale, la rilevanza dei temi, la qualità culturale e scientifica dei contenuti, l’autorevolezza degli enti promotori e dei partecipanti, le finalità perseguite.

La menzione dell’Alto Patronato, in tutte le forme di comunicazione legate all’iniziativa, si rappresenta attraverso la scritta, non accompagnata da emblema di Stato:

“Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica”
(senza emblema di Stato)

La citazione deve essere collocata, in relazione ai formati e alle dimensioni dei supporti, in posizione preminente e distante da eventuali marchi di sponsor.

Di norma, oltre alle cause di esclusione di carattere generale sopraindicate, non è concesso l’Alto Patronato a: progetti editoriali, cinematografici, televisivi, teatrali, musicali, nonché presentazioni o esposizioni di opere di artisti in attività o in generale iniziative che riguardino personalità viventi; manifestazioni di carattere concorsuale; eventi finalizzati all’elaborazione di una graduatoria ed alla proclamazione di un vincitore; documenti, rapporti, dossier o libri bianchi elaborati da associazioni o istituti di varia natura.

Non è ammessa la concorrenza dell’Alto Patronato con altre forme di patrocinio da parte di altre istituzioni pubbliche rispetto ad un medesimo evento.

Il Presidente della Repubblica non aderisce, di norma, ai Comitati d’Onore e Presidenze onorarie.

Agli enti che risultino meritevoli di particolare attenzione per i compiti e le finalità perseguite può essere concesso l’Alto Patronato riferito a tutte le iniziative organizzate entro l’anno per il quale è stata avanzata la richiesta. Questa particolare specie di Alto Patronato esaurisce la sua valenza entro l’anno solare di concessione ed è rinnovabile su apposita istanza.

L’Alto Patronato ex lege è specificamente previsto dalla legge n.1496/62, che, all’art.1, stabilisce: "L’Associazione italiana della Croce Rossa è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica"; e dalla legge n.156/62, che, all’art.2, sancisce: "L’Ordine Mauriziano...è posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica".

L’Alto Patronato congiunto è invece concesso dal Presidente della Repubblica, in condizioni di reciprocità con uno o più Capi di Stato, a iniziative di carattere internazionale che rivestono interesse comune ai rispettivi Paesi.

Il Messaggio

Il messaggio (o la lettera a firma del Capo dello Stato) è la forma di adesione con cui il Presidente della Repubblica manifesta l’apprezzamento o l’ideale partecipazione a iniziative, celebrazioni, rievocazioni anche di rilevanza locale. In taluni casi, l’adesione è corrisposta, per incarico del Presidente della Repubblica, con una lettera del Segretario Generale. Valgono le medesime cause di esclusione previste in via generale, nonché quelle indicate per l’Alto Patronato.

I Premi di rappresentanza

Si sostanziano nell’attribuzione di riconoscimenti materiali, come una targa o una medaglia, ad una manifestazione nel suo complesso. Questi sono conferiti ad eventi e iniziative di ambito territoriale più circoscritto rispetto a quelli insigniti dell’Alto Patronato, pur riguardando comunque il campo culturale, scientifico, artistico, sociale, sportivo.
Valgono anche per i premi di rappresentanza le medesime cause di esclusione previste in via generale.

I premi sono concessi alla singola iniziativa e restano a disposizione dei promotori, potendo essere trasferiti a terze persone solo sulla base di una specifica autorizzazione da parte di questa Sede conseguente agli accertamenti di rito.

Salvo esplicita deroga da parte di questa Sede, in caso di manifestazioni concorsuali, il riconoscimento è concesso all’iniziativa nel suo insieme e non all’opera, all’autore o al designato, posto che la Presidenza della Repubblica non interviene in alcun modo nel procedimento di selezione dei vincitori.

Ai premi di rappresentanza non può comunque essere in ogni caso attribuito il valore di attestazione onorifica conferita dal Capo dello Stato per personali benemerenze acquisite.

Procedura di concessione